La coppia GBP-USD ai minimi storici

La coppia GBP-USD ai minimi storici

La sterlina questa settimana si è avvicinata di molto al suo minimo degli ultimi 18 mesi contro il dollaro mentre la richiesta della moneta USA resta supportata nonostante i deludenti dati relativi ai compensi medi americani.

Il tasso di cambio GBP/USD ha toccato 1,6010, in discesa dello 0,54%, il supporto si trova a 1,5945 e la resistenza a quota 1,5979.

I dati rilasciati dal Dipartimento dell’Economia americano parlano di 260.000 posti di lavoro in più, dati che hanno superato leggermente le previsioni ed il tasso di disoccupazione è sceso del 6%.

Nonostante questo il compenso medio è sceso dello 0,4% salendo al 2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Gli investitori, dato il calo dei dati sui compensi si sono visti costretti a bloccare i profitti sulla moneta verde dato che un’eventuale aumento dei tassi di interesse da parte della FED sono stati posticipati a fine 2015.

L’Ufficio Nazionale di Statistica britannico ha dato supporto alla moneta inglese con il rilascio dei dati che hanno mostrato un aumento della produzione manifatturiera dello 0,9%, dati che hanno superato le aspettative dello 0,5%.

In un secondo report sono stati messi in risalto i dati sul deficit commerciale inglese che si è ridotto a 9 miliardi di sterline, un miliardo in meno se messo a confronto con i dati del mese precedente.

La moneta inglese resta stabile contro il nostro euro con la coppia EUR/GBP a 0,8145.

www.tradingmania.it