Trader svogliati sull’euro

Trader svogliati sull’euro

In questi ultimi giorni la maggior parte dei trader ha messo in campo un’azione di aumento delle posizioni ribassiste sulla nostra moneta europea.
Svariati report hanno messo in risalto che circa il 40% degli investitori ha tenuto le posizioni lunghe sulla coppia EUR/USD, una lettura dettagliata dello strumento ha notato dal 30 al 50% di andamento al ribasso.

Anche sulla coppia GBP/USD il 50% degli investitori ha mantenuto posizioni lunghe sul tasso di cambio.

Gli altri cross non hanno avuto una sorte diversa, il 70% dei trader ha mantenuto posizionmi lunghe sul tasso di cambio relativo alla coppia USD/JPY mentre il 60% ha mantenuto posizioni lunghe sul cross USD/CHF.

Per quanto riguarda le valute legate alle materie prime il 48% dei trader ha mantenuto posizioni lunghe sul cross USD/CAD, il 54% dei trader invece si è mantenuto lungo sulla coppia AUD/USD ed infine il 44% dei trader ha mantenuto posizioni lunghe sul tasso di cambio della coppia NDZ/USD.

Passando al mercato delle materie prime il 59% degli investitori si è mantenuto lungo sui futures dell’oro.

Anche l’indice S&P 500 ha dovuto subire posizioni lunghe da parte del 64% degli investori, fra il 60 ed il 69% è rialzista, fra il 32 e il 49% è ribassista, l’overbought è stato sopra il 70% e l’oversold sotto il 30%.

www.miglioribrokersopzionibinarie.it